Un over 70 su due si sente emarginato dalla società

 Il 46% degli anziani con più di 70 anni, ovvero quasi uno su due, si sente emarginato dalla società e uno su 5 è convinto che gli over 70 siano adeguatamente compresi e assistiti. E sempre uno su 5 non sa cosa siano le Disposizioni anticipate di trattamento (Dat), di recente diventate legge. È quanto emerge da un'indagine condotta da Onda, Osservatorio Nazionale sulla salute della donna e di genere, presentata oggi a Roma al convegno "Invecchiamento attivo e autodeterminazione per il fine vita: strategie di tutela dell'anziano".
    In Italia sono oltre 13 milioni gli over 65 e il loro numero è in continuo aumento, ma, secondo dati Istat, il 77,2% ha almeno una malattia cronica e solo il 36,6% è in buona salute.
    Per far fronte a questi numeri è sempre più importante promuovere un "invecchiamento attivo" che tenga conto non solo della salute ma anche della partecipazione sociale dell'anziano.
    "L'isolamento sociale facilita l'insorgenza di depressione e decadimento cognitivo in quanto mette in sofferenza il nostro cervello sociale", sostiene Claudio Mencacci, direttore Dipartimento Salute Mentale e Neuroscienze, ASST Fatebenefratelli-Sacco, Milano. "La rete sociale è uno straordinario strumento di protezione e garantire la possibilità di scelta e autodeterminazione rispetto alle ultime fasi della vita",

16/02/2018 11:09 LEGGI TUTTE

Scrivici subito oppure Contattaci al numero 06.65796125 per un consulto gratuito.
Nome*:
Cognome*:
E-mail*:
Telefono:
Messaggio*:

Regione Lazio Lavora con noi Chiedi ad un esperto Facebook Google Youtube